Verso il Centenario del Pathè Baby. Il patrimonio audiovisivo italiano in 9,5mm

 

Con lo slogan ‘le cinéma chez soi’, il cinema a casa tua, ormai cento anni fa il formato ridotto comincia a diffondersi nelle famiglie. Una vera rivoluzione e un’utopia che con il tempo diviene realtà, il cinema a portata di tutti, dal film di famiglia a tutte le forme dell’home movie e del cinema amatoriale e sperimentale.

 

La giornata dedicata al 9,5mm alla vigilia del centenario della sua invenzione, 1922-2022, intende infatti presentare i primi risultati del censimento del patrimonio filmico italiano in 9,5mm, una ricerca condotta da Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia, in collaborazione con l’Università di Udine e INEDITS – Amaterus Films / Memory of Europe, che ad oggi ha coinvolto le cineteche e gli archivi italiani.

 

A cura di Mirco Santi, Paolo Simoni e Andrea Mariani nell’ambito del progetto homemovies100.

 

IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DELLA GIORNATA

 

15:00-17:00 | Tavola rotonda. Presentazione dei risultati del censimento del patrimonio cinematografico in 9,5mm conservato dalla cineteche italiane.

 

Introducono i curatori Mirco Santi (Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia), Paolo Simoni (Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia), Andrea Mariani (Università di Udine).

 

Intervengono le cineteche e gli archivi che hanno aderito al progetto:

Maria Assunta Pimpinelli, Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale
Elena Testa, CSC – Archivio Nazionale Cinema Impresa
Andrea Meneghelli – Cineteca di Bologna
Paolo Cherchi Usai e Alice Rispoli – Cineteca del Friuli
Matteo Pavesi – Cineteca Italiana di Milano
Stefania Carta e Anna Sperone – Museo Nazionale del Cinema di Torino
Ilaria Ferretti – Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia

Ha partecipato al censimento anche AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico di Roma.

 

 

17:00-17:30 | Proiezione speciale con sonorizzazione dal vivo.

 

Memoryscapes 9,5mmUna selezione di 9,5mm amatoriali degli anni ‘20 e ‘30 della piattaforma Memoryscapes / Il cinema privato online sonorizzata dal vivo daFrancesca Baccolini, contrabbasso e synth.

 


 

Francesca Baccolini è contrabbassista, compositrice e musicista sperimentale. Interessata all’improvvisazione quanto allo studio delle musiche tradizionali, fonda il suo linguaggio sull’intreccio di field recordings, sintetizzatori e contrabbasso. Vive a Bologna dove ha compiuto gli studi in musica Jazz presso il Conservatorio G.B.Martini.

Collabora stabilmente con Andrea Belfi e Rocco Marchi con i quali, nel 2011, dà vita a Hobocombo, gruppo dedito alla reinterpretazione del vasto repertorio del musicista e compositore Moondog. Artista internazionale affermata, si è esibita in svariati club e teatri di Berlino e diversi festival in Germania, insieme a Simon James Philips, Shigheru Ishiara, Ayumi Paul, Kathy Alberici, F.S.Blumm.

Accanto a musicisti della scena indipendente italiana quali Enrico Gabrielli, Sebastiano de Gennaro, Rodrigo D’Erasmo, anima il progetto di musica da ballo del ‘900 L’Orchestrina di Molto Agevole. Nel 2014 partecipa all’orchestra del Club Tenco a Sanremo. Dal 2013 collabora con Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia, sonorizzando dal vivo pellicole in 8mm e Pathé Baby.

 

L’intera giornata sarà trasmessa in diretta Facebook sulla pagina di Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia.

Categoria

Studi e ricerche