Archivio Nazionale del Film di Famiglia

Dalla pellicola al digitale

L’Archivio si occupa in una prima fase dell’inventariazione delle pellicole, per poi effettuare le operazioni di restauro conservativo che includono la digitalizzazione. Le pellicole originali, in accordo con i proprietari e salvo casi eccezionali, vengono depositate nei locali dell'archivio. Posto all'interno dell'ex convento di San Mattia, situato nel centro di Bologna e sede dell'Istituto Parri, l'Archivio è infatti dotato di locali a temperatura e umidità controllate, ambiente ideale per la corretta salvaguardia delle pellicole.
Le digitalizzazioni in HD, ottenute tramite un apposito scanner, garantiscono un'altissima qualità di riversamento e sono poi utilizzate dall'Archivio come fonti storiche ed iconografiche.
Ai proprietari viene poi restituita una copia digitale in alta qualità di tutte le pellicole depositate, preferibilmente tramite dispositivo USB o Hard Disk (o altri supporti su richiesta) che permetterà loro finalmente di godere di quei ricordi familiari spesso ormai inaccessibili a causa dell'obsolescenza dei dispositivi.

[I proprietari vengono poi invitati a compilare un questionario relativo ai filmati, al cineamatore che li ha effettuati ed alle situazioni riprese, che ci sarà utile per approfondire e catalogare il contesto storico e familiare da cui le pellicole provengono]

 

Vuoi recuperare i tuoi film amatoriali e condividerli come patrimonio collettivo?